[TraDueMondi] La “rivoluzione silenziosa”: le rimesse degli emigrati italiani, 1861-1914

– Andrea Incerpi – I precedenti articoli di Gabriele Cappelli e Giacomo Gabbuti hanno descritto le principali caratteristiche dell’emigrazione italiana per gli anni 1870-1945. Tra queste le rimesse degli emigrati, il denaro che gli italiani inviavano alle famiglie rimaste in patria, rappresentano un argomento ancora oggi dibattuto all’interno della letteratura scientifica. La loro importanza può…

Riprendersi l’Aspromonte

di Valerio Valentini [Ripubblichiamo questo articolo uscito su minima&moralia il 14/02/2015] Il 25 giugno del 2003, accompagnati da alcuni agenti delle forze dell’ordine, i familiari di Adolfo Cartisano percorsero un sentiero malmesso che dalla frazione di San Luca, in provincia di Reggio Calabria, conduce ai piedi di Pietra Cappa, un monolite alto 140 metri nel…

Se dici Novembre

di Rita Cantalino [Riprendiamo oggi un articolo già apparso su Errecinque, il blog dell’autrice, all’indomani della manifestazione napoletana del movimento #fiumeinpiena che il sedici novembre ha percorso le strade della città protestando contro il biocidio e la devastazione ambientale dei territori. Sabato scorso ne avevamo già discusso qui.] Se dici novembre poi tutte le altre…

Razzista è lo stato: un #fiumeinpiena contro il #biocidio

di Giacomo Gabbuti [Oggi, in una giornata densa di mobilitazioni, si tiene a Napoli il corteo Stop Biocidio, lanciato dal movimento Fiume in Piena, capace nelle ultime settimane di coalizzare le diverse vertenze territoriali della Campania e l’ondata di indignazione seguita alle nuove scoperte e rivelazioni sugli sversamenti di rifiuti tossici nella Terra dei Fuochi….

Vivere e raccontare L’Aquila. Giugno 2013 (seconda parte)

di Valerio Valentini Valerio Valentini racconta  cosa vuol dire avere vent’anni e vivere all’Aquila, a quattro anni dal sisma. Qui potete leggere la prima parte. La prossima settimana pubblicheremo la conclusione. Di solito all’Aquila si esce il giovedì e il sabato sera. È in quei giorni che ci si ritrova “al centro”, per una birra,…

Uno “Tsunami” di catastrofi naturali

Ilaria Ferramondo traduce e commenta due articoli dal Times giapponese e da yomiuri.co.jp sulle politiche di prevenzione delle catastrofi naturali. Di seguito il commento, gli articoli in Stampe Rassegnate (qui). Haiti, Taiwan, Cile e Turchia feriti a morte mentre il Giappone sostiene la politica del “prevenire è meglio che curare”. Il nostro pianeta si sta…

Sei preoccupato?

di Viola Caon Il presente articolo è stato scritto subito dopo la fine della conferenza di Copenhagen, alla quale 404 era presente con un’inviata speciale. Cioè io. In quel momento, nasceva dall’esigenza di portare l’attenzione sulla vastità e sulla complessità del movimento azionista intervenuto nei giorni del summit; complessità brutalmente riassunta dai media di tutto…

24 ore

discorso di Angela Merkel in occasione della conferenza sul clima delle Nazioni Unite Sempre nello spirito “babelico” e multilingue, ecco un pezzo interessante, che ancora non si era visto interamente in italiano, almeno nella stampa ufficiale. L’argomento è sempre il clima, come nel caso della testimonianza diretta su Copenhagen e degli articoli  tradotti dal russo…

“Hopenhagen”: verdi speranze, tante illusioni

di Viola Caon La conferenza sul clima di Copenhagen si è conclusa con un nulla di fatto. L’accordo che ne è uscito, firmato soltanto da Stati Uniti, Cina, India, Brasile e Sudafrica, ha fissato termini piuttosto labili, che mantengono ampia la libertà di movimento degli stati ratificanti. Non è un caso, infatti, che  gli stati…

Della soia e di altri inquinamenti

di Claudia Crocco Skinny soya latte. A chiunque abbia vissuto per più di un mese in un paese anglofono sarà certamente capitato di sentire queste tre sibilanti paroline, probabilmente davanti al bancone di un bar (ops, i bar anglosassoni non è che abbiano proprio quel che in Italia si intende per “bancone”.. ma fa lo stesso,…