Insieme SI vince – 7 motivi per cui sostenere Siena Capitale Europea della Cultura

Senza titolo

Siena, insieme ad altre cinque città italiane (Cagliari, Lecce, Matera, Perugia, Ravenna), è candidata a Capitale Europea della Cultura per il 2019. L’8 settembre è stato presentato il dossier definitivo per la candidatura; il 18 ottobre verrà scelta la città vincitrice. Il programma comprende 12 progetti a loro volta suddivisi in sotto-progetti chiamati ‘azioni’: ParaSite, Cultural Emergency Room, CopyWrong, che fanno riferimento a tre temi centrali per la candidatura:

Cultura, salute e felicità

Cultura e (in)giustizia sociale

Cultura e turismo intelligente

Come collettivo “404: file not found”, e come ex studenti dell’università di Siena, abbiamo presentato un nostro progetto: Common Critical Writing (CCW), che si inserisce nell’azione CopyWrong. CCW si propone come un laboratorio di scrittura critica collettiva nelle scuole del territorio. Il soggetto è la letteratura contemporanea italiana ed europea, cui vorremmo approcciarci non in quanto semplice disciplina di studio, ma come un insieme di pratiche e di valori comuni all’uomo e al cittadino, che possono essere trasmesse e vissute come patrimonio di tutti.
A partire dal nome, il nostro blog ha voluto rappresentare un luogo di innovazione e di apertura verso pratiche di scrittura critica e di approfondimento culturale che sapessero coniugare le competenze acquisite all’interno dell’accademia con quanto di meglio potessero offrire le nuove piattaforme di discussione online che sono nate negli ultimi quindici anni. Il desiderio di mettere in comune competenze altamente specializzate, di spendersi per una maggiore diffusione del dibattito critico intorno alla letteratura (come al cinema, all’arte, alla riflessione politica) ci ha spinto sin dall’inizio a riflettere sulle nuove pratiche di scrittura e di collaborazione intellettuale. Per questi motivi abbiamo organizzato i seminari che hanno portato alla pubblicazione dell’ebook collettivo #Costruirestorie. Nuovi linguaggi e nuove pratiche di narrazione e alla scrittura di recensioni ed interventi collettivi intorno alle opere più significative della letteratura degli ultimi anni.

Attraverso CCW, quindi, proseguendo il lavoro fatto sinora ci poniamo l’obiettivo di diffondere un nuovo modo, comunitario e collettivo, di pensare e di fare cultura attraverso la letteratura, nella convinzione che solo l’operare insieme, la comunicazione e la produzione di saperi condivisi possano arricchire l’esperienza del singolo individuo favorendo così l’interazione, il confronto, lo scambio di opinioni, l’accettazione della diversità e dell’altro.

Tra i vari slogan che accompagnano la candidatura, il nostro preferito è “Insieme SI vince”. Per noi non è semplicemente una frase efficace, ma un modo di essere e di affrontare il presente. In questi anni di attività del blog abbiamo imparato a fare dell’esperienza collettiva una pratica di vita e di lavoro. Per la nostra storia senese la parola ‘insieme’ ha molteplici declinazioni e non è scindibile dalla città in cui la nostra esperienza è nata e cresciuta.

Ecco dunque sette buoni motivi per cui sosteniamo #siena2019:

1 Siena ma non solo Siena: se il radicamento nel territorio senese è il nucleo del progetto, l’apertura all’Europa è sicuramente il suo punto di forza: creare una rete di contatti, e soprattutto abbattere le frontiere e mettere in comunione il proprio patrimonio con quello della cultura civica europea. ‘Insieme’ significa anche questo: condivisione e accessibilità;

2 Avere l’occasione per rilanciare attraverso la cultura l’economia della città, creare nuovi posti di lavoro e sperimentare nuovi modelli di welfare centrati sul rapporto tra cultura e salute;

3 Siena è una città ricca di storia e cultura: dalla battaglia di Montaperti, alla pittura di Simone Martini, dal Costituto del 1309 agli affreschi del Santa Maria della Scala, dall’Accademia degli Intronati alle Università, fino ovviamente al Palio. Questo radicamento al proprio territorio però va ripensato in un momento di crisi. La conservazione, la tutela e la valorizzazione devono passare dalla riconsiderazione del patrimonio come bene comune e relazionale;

4 Perché Siena è un polo importante per la ricerca scientifica e umanistica. E ancor prima, è un centro di incontro: ogni anno attrae migliaia di ragazzi da ogni parte d’Italia che come noi hanno scelto di spendere gli anni della propria formazione universitaria e artistica (Siena Jazz) in questa città;

5 Siena ha una caratteristica quasi unica: la capacità di creare forme di aggregazione sociale e un forte senso della vita comunitaria radicata al territorio; è ciò che accade quotidianamente nelle contrade, ed è ciò che è accaduto a noi nei luoghi dell’università;

6 E ancora perché la vittoria significa tutte le possibilità sopra descritte, ma anche questo: permettere a chi questa città l’ha scelta una prima volta, di sceglierla nuovamente, come abbiamo fatto noi;

7 Infine: perché nelle aule e nella biblioteca della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena questo blog è nato e a questa città, che ci ha permesso di conoscerci prima come singoli e poi come gruppo, deve molto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...