Genova, dieci anni dopo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Luther Blissett – Dalle moltitudini d’Europa in marcia contro l’Impero e verso Genova (19-21 luglio 2001)

__________________________________________________________________________________________________________________

In una delle pagine più intense della filosofia contemporanea, Deleuze dice che la soggettivazione, in Foucault, è come una memoria. La genealogia raccoglie i nomi della soggettivazione nella storia e ne rilancia la necessità come ciò che, piegando il fuori, gli è coestensivo. La soggettivazione, che si dispiega sempre in una nuova singolarità, porta con sé una “assoluta memoria” che fa tutt’uno con l’oblio, perché solo obliando tutto quanto il passato (la stessa soggettivazione non ritorna mai), il soggetto può ricominciare a dispiegarsi (è solo ricominciando che si apre la memoria del passato): “Solo l’oblio (il dispiegarsi) ritrova ciò che è piegato nella memoria (nella piega stessa)… Il tempo diventa soggetto in quanto è il piegamento del fuori e, a questo titolo, fa passare ogni presente nell’oblio, ma conserva ogni passato nella memoria, conserva l’oblio come impossibilità del ritorno e la memoria come necessità del ricominciamento”.

(Archivio Foucault, 3. 1978-1985, a cura di Alessandro Pandolfi)

in ricordo di Carlo Giuliani (1978-2001)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...