London 2012 – Giorno 13

di Marco Mongelli

Abbiamo visto cose belle, bellissime, ieri ai Giochi Olimpici. Abbiamo messo in cascina una medaglia con la vittoria di Mangiacapre nel pugilato ctg 64kg e abbiamo conquistato due semifinali importanti nel volley e nella pallanuoto. I ragazzi di coach Berruto hanno asfaltato i favoriti statunitensi in una partita a tutto braccio, con la continuità di servizio, muro e ricezione. Ora ci attende il Brasile, ex asso piglia tutto e ora in calo: si può fare. I pallanuotisti campioni del mondo in carica invece hanno eliminato i tri-campioni olimpici dell’Ungheria con una partita accorta in difesa e con svariati gol dai 7 metri, proprio l’arma che aveva reso grande i magiari. In semifinale ci sarà la sfida con la Serbia, nel remake della finale di Shangai 2011.

Abbiamo visto cose belle anche nell’atletica: una finale del lungo di ottimo livello e due atlete sopra i 7 metri (e allora non era la pista ma proprio i maschi, che saltavano poco), un bella gara dei 110hs (con vittoria e record olimpico sfiorato per l’americano Merrit a 12.92) e una impressionante Allyson Felix prendersi i 200 metri davanti alla campionessa giamaicana dei 100 Fraser e alla connazionale Jeter.

Ma veniamo a oggi: alle 11.15 Josefa Idem, per la quale abbiamo finito gli aggettivi, gareggerà nella sue ennesima finale nel K1 500. Alle 13.00 Marta Grimaldi sarà impegnata nelle acque di Hyde Park per la 10km di nuoto, mentre alle 13.30 Valentina Truppa cavalcherà nella finale del Grand Prix Dressage. Alle 11.00 inoltre Noemi Batki proverà a raggiungere la finale della piattaforma 10m nei tuffi, dopo il 12esimo posto delle eliminatorie di ieri sera. Alle 14.00, nella classe 470 uomini della vela, medal race per la nostra coppia Zandonà-Zucchetti, attualmente quarti a pochi passi dal bronzo. Alle 16.00 Manuel De Vecchi sarà impegnato nella terza batteria dei quarti di finale del ciclismo BMX.

Occhio anche alla ginnastica ritmica dove le nostre “Farfalle” sono molto competitive soprattutto a livello di squadra. Alle 14.15 inizia l’All Around individuale (Elisa Blanchi, Romina Laurito, Marta Pagnini, Elisa Santoni, Anzhelika Savrayuk, Andreea Stefanescu), alle 15.50 quello a squadre.

Infine alle 20.20 finale del salto triplo con il fresco vincitore dei campionati europei Fabrizio Donato e l’altro italiano Daniele Greco a giocarsi qualche chance di medaglia, le ultime per la spedizione azzurra dell’atletica leggera.

Ma è ovviamente il giorno dei 200 metri maschili, di Bolt e Blake per l’oro, e di Lemaitre-Martina-Spearmon-Weir per il bronzo. Gara apertissima, e dopo il 9.63 di Bolt nei 100, occhio al tempo.

Si completa anche il programma del decathlon (oggi in programma 110hs, lancio del disco, salto con l’asta, tiro del giavellotto e 1500 metri): in testa per ora l’americano detentore del record del mondo Ashton Eaton davanti al connazionale Trey Hardee. Ma una menzione speciale va a Roman Sebrle, il fenomeno della disciplina, campione olimpico ad Atene 2004 e primo uomo a superare i 9mila punti. Per il ceco un ritiro a questi giochi dopo la prima prova. Qui sotto un video che celebra il suo ex-record di 9026 punti, battuto solo quest’anno da Ashton Eaton, e di soli 13 punti.

Lascia un commento

Archiviato in Sport, Tutti gli articoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...