13 giugno

22.31 poi uno dice l’immigrazione. Inizio esplosivo dei tedeschi- come al solito, si direbbe. Letteralmente straripante, ne fa quattro – solo quattro, per avarizia – con quattro giocatori diversi. Intanto, dopo i passi zoppicanti di Inghilterra e Francia e quelli indecisi  dell’Argentina, l’abbiamo trovata: la squadra che incute timore, promette di passeggiare sul girone, mostra i denti. Cioè il tipo di squadra che, proverbialmente, non vince alla fine (anche se la Germania, ovviamente, sa benissimo come si fa).

19.32 paralleli. La memoria storica della redazione di 404 ha ricordato un episodio analogo a quello capitato a Kuzmanovic. Era l’8 dicembre del 1998 e il glorioso Parma di Buffon, Veron e Chiesa giocava il ritorno degli ottavi di finale contro i Rangers di Glasgow. Finì 3-1 e il terzo gol del Parma, segnato su rigore da Chiesa, fu propiziato da un incredibile fallo di mano di Amoruso (no, non “Nick piede caldo”, ma Lorenzo). Qui, il servizio internet della rai quando ancora faceva un grande servizio giornalistico sportivo, e qui l’immagine del fallo incriminato.

19.12 maledizioni. No, non stiamo parlando della giocata multipla, ma dell’incredibile disfunzione oculo-manuale che sta colpendo questo mondiale. Che sia colpa dei palloni o di imperizia, fatto sta che le ultime tre partite sono state decise da problemi con le mani: da quelle dei portieri di Usa e Algeria prima e da quelle di Kuzmanovic poi. Tra papere e inspiegabili allungamenti aerei in zone off-limits agli arti superiori, passa questo pazzo pazzo mondiale. Ah, poi quando il centrocampista serbo vuole spiegarci cosa intendevafare, noi lo ascoltiamo eh.

18.47crucchi e canguri. Giornata moribonda di gol, nonostante i nostri auspici di stamattina. Si spera di rimediare con Germania-Australia, alle otto e mezza. Dei teutonici del calcio sapete tutto o quasi. Di quelli d’altra parte del mondo (come il Sudafrica, ma molto più a est) forse un po’ meno. Li raccontiamo qui.

18.02 piove…le previsioni del tempo dicono che domani pioverà a Città del Capo sulla testa degli azzurri. Beh, per lo meno ci consoleremo con considerazioni politiche.

15.44 la redazione sostiene Fabio Capello. (I giornali inglesi oggi lo massacrano). a.k.a. la squadra niente è. Ma soprattutto, lasciamolo lavorare… La stampa calcistica che urla dopo 90 minuti alla debacle/disastro/ritirata è noiosa quasi quanto quella che parla due anni interi di Cassano sì/Cassano no. Facciamo fare i tecnici ai tecnici, soprattutto quando hanno già chiarito a suon di coppe che il loro mestiere lo sanno fare.

P.S. ma sarà che “è il mondiale dei portieri” perchè in realtà “è il mondiale del pallone”?

15.25 smentite. Vi ricordate la storia dei portieri africani? E’ vera. A confermarcelo è stato lui, che ha regalato la vittoria alla Slovenia. Sì, è proprio il mondiale dei portieri.

15.12 diamo i numeri. Mentre la scommessa multipla è già appesa a un filo, tracciamo una breve storia delle squadre ospitanti al mondiale. Nelle 18 edizioni finora svolte, infatti, mai la squadra in cui si svolgeva la competizione è stata eliminata durante la prima fase. 6 volte la squadra ospitante ha poi vinto: è successo nel 1930 (Uruguay), nel 1934 (Italia), nel 1966 (Inghilterra), nel 1974 (Germania Ovest), nel 1978 (Argentina) e nel 2002 (Francia). Le imprese più clamorose, soprattutto a posteriori, le hanno compiute la Svizzera nel 1954, quando battè l’Italia prima di fermarsi ai quarti contro l’Austria: la Svezia nel 1958, arresasi solo in finale al Brasile di Pelè; il Cile nel 1962, che anche grazie a situazioni poco limpide giunse addirittura terzo; il Messico, che nel 1970 e nel 1986 si fermò ai quarti; gli Stati Uniti che nel 1994 persero agli ottavi dal Brasile poi vincitore. Persino Giappone e Corea del Sud, nel 2002 sono riuscite ad approdare rispettivamente agli ottavi e alle semifinali. Insomma, il Sudafrica deve vincere una delle prossime due partite se non vuole tristemente passare alla storia di questo sport.

12.55 GiocarselaScommessa del giorno: Multipla

Algeria-Slovenia, Gol (vuol dire che devono segnare entrambe le squadre), 2.05

Serbia-Ghana, 1, 2.10

Germania-Australia, 1 (1°Tempo) (la Germania deve essere in vantaggio a fine primo tempo), 2.10

Giocati 4 Euro, ne vinco 36.

Scommessa coraggiosa ma dall’ossatura semplice. Per quanto riguarda Algeria e Slovenia pare probabile  che le squadre si sbilancino (i tre punti infatti, anche visto il pareggio anglofono di ieri sera, farebbero molto comodo, di fatto chi perde oggi ha già un piede fuori) e ci sta che un gol lo facciano entrambe. Anche relativamente presto. Non sono squadre molto aperte ma nelle qualificazioni i loro gol li hanno fatti.

Il Ghana può contare su Appiah e Muntari (Essien è infortunato, cfr maledizione Chelsea) ma l’undici non è dei migliori. La Serbia invece vanta un paio di giocatori in grande forma (Kolarov e Krasic) e che affrontano questi mondiali alla vigilia di un salto di qualità, in termini di maglia e di portafoglio. A fianco il padre della patria Stankovic e l’ottimo Vidic. Le premesse per l’1 secco ci sono tutte insomma.

Germania-Australia: I recenti superstart della Germania (ricordo l’8-0 sui Sauditi nel 2002, con Klose a mettere le prime delle sue tant(issim)e reti mondiali, e il 4-2 sul Costarica di quattro anni fa) mi hanno fatto cliccare (beh sì, scommetto online) sull’1 a fine primo tempo.

In culo alla B(a)fana.

12.15 prime volte. Oggi il mondiale prevede tre sfide inedite. Alle 13.30 la Slovenia, che negli spareggi qualificazione  ha battuto la Russia del santone Hiddink, se la vedrà con l’Algeria, alla terza partecipazione mondiale, dopo Spagna ’82 e Messico ’86. Alle 16.00 la Serbia di Stankovic affronta il Ghana – che doveva essere di Essien, se la maledizione del Chelsea non si fosse abbattuta su di lui (e su Ballack, Mikel e Drogba) – desideroso di ripetere il bel mondiale di 4 anni fa. In serata, infine, la Germania affronta l’Australia (unica sfida precedente una Confederations Cup di qualche anno fa). Dicono che la prima volta sia anche la più bella. Speriamo che oggi bellezza faccia rima con gol.

Lascia un commento

Archiviato in Sport, Tutti gli articoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...